website statistics

Un Pane Gatto Che Diverte Grandi e Piccoli… Ed E’ Buono

Quando ho visto questo pane gatto ho dovuto farlo immediatamente . Un po’ come è successo per la torta di spinaci e le palline di cioccolato ;-). La bambina che è in me ha parlato più alto.

Confesso che non ho prestato attenzione a com’era l’impasto, perché ero presa dalla forma di gatto. Ma il risultato ha soddisfatto anche il mio gusto, oltre che la mia vista.

E’ un pane morbido, semi-dolce, che fai fatica a smettere di mangiare. Lo zafferano gli da un gusto particolare che… piace.

Io sono appassionata di cani (ho due bichon frisè, Lennon eYoko), ma ovviamente voglio bene anche ai gatti. E così quando ho visto questi gatti non ho resistito. Ho trovato il pane gatto nel blog Ricotta Che Passione,dove l’autrice spiega che questo pane è una tradizione svizzera preparata nel giorno di Santa Lucia (Dicembre), che è la santa che protegge la vista e gli occhi e che lei allora ha deciso di prepararlo dandogli la forma di un gatto.

Ho preparato due sagome di gatto (sotto il link per scaricarle), una più grande e l’altra più piccola e le ho stampate. Le ho tagliate con la forbice, appoggiate sopra l’impasto steso e tagliato il pane lungo la sagoma con un coltellino. Ho allora spennellato il gatto con bianco d’uovo per attaccare il naso, occhi e coda. Non ho cercato le spighe per i baffi, ma ho tagliato dei pezzettini di un finto grano che ho dentro un vaso – ed eliminato prima di mangiarlo.

Fare il pane gatto è più semplice di quanto sembri ed è divertente. Si può fare senza una particolare occasione, ma può anche essere un’idea carina da regalare agli amici.

pane gatto

pane gatto

pane gatto

Qui ci sono le sagome che ho usato. Basta cliccare su ognuna perché si apra (e così si possono stampare). La più grande trovo sia carina per mettere a tavola o in cucina a decorare, mentre la più piccola fa da porzione individuale. Come indicazione dico che queste dosi fanno circa 10 gatti piccoli.

grande

gatto-1

piccola

gatto-2

 

Un Pane Gatto Che Diverte Grandi e Piccoli… Ed E’ Buono

Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Totale:
Porzioni: 6
Ingredienti:
  • 500 g di farina
  • 70 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di lievito secco per pane
  • 30 g di burro fuso
  • 200 ml di latte tiepido
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 uovo
  • per decorare:
  • 1 bianco d’uovo
  • uva passa
  • spiga di grano per i baffi
Preparazione:
  1. Mettete nel recipiente dell’impastatrice la farina, il lievito e lo zucchero.
  2. Sciogliete lo zafferano nel latte e aggiungetelo alla farina.
  3. Aggiungete il burro fuso e l’uovo e fate lavorare la pasta per circa 10 minuti.
  4. Coprite il recipiente e lasciatela crescere per circa un’ora.
  5. Nel frattempo preparate i modelli in carta.
  6. Accendete il forno a 190°C.
  7. Dividete l’impasto in pezzi più piccoli e stendeteli fino ad uno spessore di circa 0.5 cm.
  8. Con un coltellino affilato tagliate l’impasto lungo la sagoma di carta.
  9. Utilizzate i ritagli per il naso e la coda.
  10. Spennellate la superficie ritagliata con bianco d’uovo e incollate il naso, gli occhi (uva passa) e la coda.
  11. Inserite i baffi.
  12. Lasciate riposare mezz’ora e cuocete per circa 20 minuti o finché si colora.
  13. Buon appetito!

 

 

 

 

 

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Cookie Policy