Panettone Senza Burro e Con Poco Zucchero

0
73

Un panettone senza burro può sembrare una contraddizione di per se, quasi come dire un sugo senza pomodori. Probabilmente per questa ragione io non ho resistito a provarlo subito, appena vista la ricetta.

Il risultato mi ha sorpresa. Prima, l’impasto è cresciuto bene e tanto. Mio marito mi ha preso in giro chiedendomi se aveva invaso la cucina ;-).

Secondo, l’aspetto è bello, molto bello. Io ero già estasiata perché è il primo panettone che facevo. Poi il gusto. In un primo momento non avevamo capito se ci piaceva. C’era anche nostra figlia a mangiarlo e ci guardavamo senza sapere se ci piaceva o no (e se lo postavo o no, di conseguenza).

Non abbiamo deciso subito, anche se abbiamo mangiato tutto il pezzo ciascuno. Poi stamattina l’abbiamo mangiato di nuovo a colazione…e ci è piaciuto di più. E così ho fatto bis anche a metà mattina… e volevo anche il secondo pezzo ;-).

Ovviamente un panettone senza burro è diverso, e questa spiega il perché del nostro stupore al primo pezzo. E’ un po’ come mangiare dei ravioli di formaggio che dentro hanno pera cotta – ci metti un po’ a capire visto che ti aspettavi un’altra cosa. Perché questo panettone senza burro è, appunto, un’altra cosa. Ma un’altra cosa buona!

Se devo dire subito una qualità, dico che è leggero. L’impasto contiene succo d’arancia e le volte che l’ho utilizzato ho sempre riscontrato leggerezza. E’ anche poco dolce, e questo ci fa sentire anche meno colpevoli ;-). Io l’ho fatto con l’uva passa e gocce di cioccolato. La ricetta l’ho vista da Dolci Senza Burro, e ho cambiato alcune cose dalla sua ricetta.

Una cosa che mi è subito piaciuta è la facilità di esecuzione: sì, ha un tempo di lievitazione lungo, ma è l’unica differenza ad una normale torta.

panettone senza burro

panettone senza burro

Panettone Senza Burro e Con Poco Zucchero

Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Totale:
Porzioni: 12
Un panettone senza burro e con poco zucchero
Ingredienti:
  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina Manitoba
  • 200 ml di latte scremato
  • 1 vasetto di yogurt magro (125 g)
  • 160 g di zucchero
  • 15 g di lievito di birra
  • poco più di mezzo cucchiaino di sale (10 g)
  • 3 tuorli
  • buccia di 2 mandaranci
  • buccia di un limone
  • succo di 2 arance
  • 2 fialette di aroma di mandorle
  • 100 g di uvetta
  • 70 g di gocce di cioccolato
  • per la copertura:
  • mandorle
  • codette di zucchero
Preparazione:
  1. Sciogliete il lievito nel latte tiepido.
  2. Mescolate le due farine e mettetele nella ciotola dell’impastatrice.
  3. Aggiungete il latte con il lievito ed iniziate ad impastare.
  4. Aggiungete gli altri ingredienti (tranne l’uvetta e le gocce che saranno gli ultimi), uno alla volta.
  5. Per ultimo aggiungete un tuorlo alla volta, aspettando che uno sia stato assorbito prima di aggiungere l’altro.
  6. Aggiungete l’uvetta che avete fatto ammollare nel rhum o altro e le gocce di cioccolato.
  7. Coprire la ciotola con della pellicola da cucina e lasciate lievitare fino al raddoppio (dalle 4 alle 5 ore).
  8. Trasferite l’impasto su uno stampo per panettone e lasciatelo lievitare per altre 2 ore almeno (io ho lasciato una notte), finché arriva ai bordi (e supera) lo stampo.
  9. Accendete il forno a 180°C.
  10. Aggiungete le codette di zucchero e le mandorle sulla superficie.
  11. Cuocetelo per 45 minuti. Dopo circa mezz’ora di cottura l’ho coperto con della carta alluminio per evitare che si colorasse troppo.
  12. Lasciatelo raffreddare e…buon appetito e Buon Natale!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here