website statistics

La ricetta di pizza di Emanuela

La ricetta di pizza di Emanuela

Perché posto la ricetta di pizza di Emanuela? Non perché Emanuela sia una carissima amica (potrebbe anche essere un ottimo motivo!), ma…perché è ottima! Come il motto di questo blog è pubblicare solo ricette provate e approvate, non potevo fare altrimenti :-).

La ricetta di pizza di Emanuela è abbastanza semplice e anche leggera, visto che lei non aggiunge olio all’impasto. Può essere usata sia per pizze finissime (come quelle che abbiamo cotto ieri e vedete nelle foto), ma anche per pizze più spesse.

Io ho fatto anche un’ulteriore prova-qualità: l’ho assaggiata fredda (ed è ottima uguale) e… l’indomani mattina ho mangiato i due piccoli pezzi rimasti (non vi dico quanta ne abbiamo mangiato la sera perché mi vergogno ;-)) ed era comunque ottima! Era morbida e saporita anche l’indomani mattina.

Emanuela la impasta a mano. Io con l’impastatrice. A voi la scelta ;-).

Riconosco due dettagli particolari in questa ricetta di pizza, il primo è che, impastando a mano, Emanuela, quando la pasta è ormai pronta per lievitare, la lancia sul tagliere, dando un bel colpo con la mano, 4 o 5 volte. La seconda cosa è che copre il recipiente dove lievita la pasta oltre che con un canovaccio, anche con una copertina ;-).

ricetta di pizza

La ricetta è per 3 persone, moltiplicatela in base ai vostri commensali :-).

Preparate gli ingredienti.

ricetta di pizza

Iniziate e mescolarli dentro un recipiente, e appena sono legati trasferite il tutto su un piano di lavoro infarinato;ricetta di pizzaLavorate la pasta finché sia omogenea;

ricetta di pizza

A questo punto lanciatela con forza sul piano di lavoro, 4 o 5 volte.

ricetta di pizza

Mettetela a riposare dentro un recipiente coperto con un canovaccio da cucina e, se volete, come Emanuela, aggiungete una copertina (d’inverno sarebbe opportuno metterlo vicino ad una fonte di calore). Lasciatelo lievitare per 4 o 5 ore.

Trascorso questo tempo, prendete parte dell’impasto e stendetelo prima con il mattarello approssimativamente della forma della teglia che userete.

ricetta di pizza

Aggiungete un filo di olio extra vergine di oliva ad ogni teglia e distribuitelo con un pennello.

ricetta di pizzaUngete le vostre mani con olio extra vergine e stendete la pasta nella teglia. Aggiungete ancora olio sulle vostre mani e passatele sopra la pasta stesa.

ricetta di pizza

A questo punto conditela con la passata di pomodoro, la mozzarella e il condimento che preferite (noi abbiamo fatto la margherita, la capperi e acciughe e la vegetariana).

ricetta di pizza

Ci sono un paio di accorgimenti di Emanuela che credo facciano la differenza quando preparate le vostre pizze. Primo, tagliate la mozzarella dopo aver lavorato la pasta e mettetela su un colino in frigo. Perderà liquidi evitando di rilasciarli dopo sulla pizza. Secondo, le verdure vanno cotte prima (nel microonde o come preferite) e terzo, alla passata di pomodoro aggiungete un cucchiaino di sale e lasciatela riposare in frigo, come la mozzarella, fino al momento dell’utilizzo.

Questa ricetta è per 3 persone e, facendola sottile, servono 3 teglie come quelle delle foto (abbiamo usato sia tonde che rettangolari).

La ricetta di pizza di Emanuela
Prep:
Cottura:
Totale:
Persone: 3
Ingredienti:
  • 500 g di farina 00
  • 350 g/ml di acqua
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 1 cucchiaino raso di zucchero
  • 1 cucchiaio abbondante di fiocchi di patate (quelli per il purè)
  • 1 cubetto di lievito (25 g)
Preparazione:
  1. Tagliate la mozzarella a cubetti e mettetela su un colino in frigo.
  2. Mescolate un cucchiaino di sale alla passata di pomodoro e lasciatela in frigo fino al momento dell’utilizzo.
  3. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida.
  4. In una ciotola grande mettete la farina, lo zucchero, il sale e i fiocchi di patate.
  5. Mescolateli bene.
  6. Aggiungete piano piano l’acqua mescolando con un cucchiaio finché sia possibile lavorare con le mani.
  7. Quando l’impasto sarà ben legato, trasferitelo su un tagliere infarinato.
  8. Lavorate l’impasto finché sarà uniforme e ancora un po’.
  9. Sbattetelo sul piano di lavoro 4 o 5 volte e poi mettetelo dentro un recipiente grande (il suo volume quadruplicherà) e copritelo con un canovaccio da cucina.
  10. Lasciatelo lievitare per 4 o 5 ore.
  11. Accendete il forno a 250°C.
  12. Ungete la teglia con dell’olio extra vergine di oliva.
  13. Stendete una porzione di impasto con il mattarello.
  14. Ungete le mani e allargate l’impasto sulla teglia.
  15. Ungete ancora le mani e passatele sopra la pasta stesa.
  16. Conditela con la passata di pomodoro, la mozzarella e il condimento che preferite.
  17. Cuocetela in forno finché si scioglie la mozzarella e la pasta è cotta (il tempo dipenderà dello spessore della pizza).
  18. Buon appetito!

Related Posts

Favoloso impasto per pizza a bassissimo contenuto di carboidrati

Favoloso impasto per pizza a bassissimo contenuto di carboidrati

Ho trovato questo impasto per pizza fantastico. E’ una idea favolosa che non avevo ancora visto qui in Italia. L’ho trovata su molti blog in lingua inglese perchè, si sa, loro fanno spesso diete a basso tenore di carboidrati. Poi questo è anche un impasto […]

Impasto per pizza con zucchine

Impasto per pizza con zucchine

Ecco un diverso impasto per pizza fatto con le zucchine. Un po’ più ricco di quello impasto per pizza con pochi carboidrati, questa variante con le zucchine offre un piatto completo per cena molto aromatico ed invitante. Secondo me, questo impasto per pizza, diciamo, alternativo, offre più […]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Cookie Policy