website statistics

Waffle – una Delizia da Importare

Conoscete gli waffle? Io li adoro da quando ero bambina. C’era un locale chiamato Chaplin a Ipanema, Rio, che faceva gli waffle più buoni del mondo secondo me.

Si tratta di una semplice pastella dolce a che va cotta su una piastra che ha uno stampo particolare. Va bene per una colazione al’americana, per uno snack o anche…senza un particolare motivo oltre a quello di mangiare qualcosa di buono per puro piacere ;-).

Gli americani li mangiano con burro e marmellata, i belgi con lo zucchero…ma per me il massimo è con una pallina di gelato alla crema o al cioccolato. E’ di una bontà unica.

L’estate scorsa sono uscita e andata ad un negozio e comprato la macchinetta per gli waffle. Costa una cavolata e l’ho fatto uno di quei giorni che volevo accontentare la bambina dentro di me ;-).

Sono arrivata a casa, ho fatto gli waffle e …ho viaggiato nel tempo. Da poco ho visto un film molto bello (Amore, Cucina e Curry) dove il giovane cuoco dice: “il cibo è memoria”. E sono pienamente d’accordo.

Questa ricetta (che tra l’altro è molto leggera) l’ho trovata nello splendido blog Chocolate & Zucchini, di Clotilde.

waffle waffle waffle waffle

Tempo di preparazione: 10 min

Tempo di cottura: 15 min

Dosi: 4

Ingredienti:

300 g di farina

1 cucchiaio di lievito per dolci

1/2 cucchiaino di sale

75 g di zucchero di canna

100 g di burro fuso

2 uova grandi

500 ml di latte

Preparazione:

In una ciotola, mescolate la farina, il lievito, il sale e lo zucchero.

Create uno spazio in mezzo e aggiungete il burro e le uova. Mescolate dal mezzo verso l’esterno per prendere un po’ di farina alla volta. Mescolate finché sarà diventato una pastella simile a quella dei pancakes. Mettete in frigo per 1 ora.

Mescolate ancora appena tolta dal frigo e riscaldate la piastra per fare gli waffle. Se non è anti aderente, ungetela.

Versate l’impasto con un piccolo mestolo. La quantità deve essere sufficiente per riempire uno spazio ma non dovrebbe essere troppa per non fuoriuscire e colare fuori dalla piastra. Non vi preoccupate se non la indovinate la prima volta, subito capirete la quantità giusta.

Chiudete la piastra e lasciateli cuocere per circa 5/6 minuti. Quando il fumo inizia a diminuire vuol dire che sono quasi pronti. Evitate di aprire la piastra troppo presto altrimenti i vostri waffle si divideranno in due.

Serviteli con marmellata, sciroppo d’acero, zucchero a velo, gelato, frutta fresca, insomma, come preferite…

Buon appetito!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.