Web Analytics

Passato di zucca con l’ingrediente insolito

Passato di zucca con l’ingrediente insolito

Questo passato di zucca ha un ingrediente insolito che fa tutta la differenza. Ammetto che sono stata attratta dal fatto che avesse i porri, invece delle patate, come ingrediente coadiuvante, visto che mi piacciono tanto. Ma poi sono i crostini di pane a dare il tocco in più, perché sono diversi dai soliti.

L’altro giorno sono andata al supermercato e ho comprato un bel pezzo di zucca (non ce n’erano di più piccoli!). Con una (piccola) parte ho fatto i chips di zucca e il resto ho lasciato per questo passato qui.

Ho trovato questa ricetta di passato di zucca sul profilo @cucinosano su Instagram.

Super semplice da fare, state tranquilli. Super sano e poco calorico. Cosa volete di più? A me va benissimo anche perché avevamo bevuto vino e mangiato olive e formaggio, così ho solo completato il pasto ;-).

Ingredienti (per 4):

  • 800 g circa di zucca già pulita
  • 3 porri
  • olio extra vergine di oliva
  • rosmarino
  • sale
  • pepe
  • 1 cucchiaino di cannella (che ho dimenticato di aggiungere!)
  • qualche fetta di pane ai cereali
  • 4 filetti di acciughe

Preparazione:

    1. Lavate e pulite i porri. Eliminate le foglie esterne e la parte verde. Affettate la parte chiara.
    2. Mettete un filo di olio extra vergine di oliva dentro una pentola capiente e aggiungete i porri e i rametti di rosmarino. Lasciate cuocere una decina di minuti.
    3. Nel frattempo, pulite e sbucciate la zucca e tagliatela a cubotti.
    4. Dopo 10 min aggiungete la zucca ai porri, salate, pepate e aggiungete acqua finché copra tutto.
    5. Lasciar cuocere per un’oretta.
    6. Nel frattempo tagliare il pane a quadretti piccoli.
    7. Far sciogliere i filetti di acciughe in una padella anti aderente e poi aggiungere il pane. Mescolare bene e lasciar che diventi croccante a fuoco basso.
    8. Finita la cottura del passato, frullate tutto e servite caldo con una manciata di pane croccante.
    9. Buon appetito!

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.